Conciliazione

A far data dal 01 gennaio 2017 l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico ha introdotto lo strumento del tentativo obbligatorio di conciliazione finalizzato a risolvere le controversie tra Operator/Gestori e Clienti finali di gas alimentati in bassa pressione/Clienti finali di energia elettrica alimentati in bassa e/o media tensione/Prosumer/Utenti finali.

Il Servizio Conciliazione dell'Autorità è uno strumento gratuito di tutela dei clienti finali di energia elettrica e gas, che agevola la risoluzione della controversia insorta con l'operatore (venditore e/o distributore di energia), facendo incontrare le parti via web o in call conference alla presenza di un conciliatore in veste di facilitatore dell'accordo. In alternativa tale tentativo può essere esperito dinanzi agli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie (ADR - alternative dispute resolutions), nei termini e nei modi indicati dalla Delibera AEEGSI 209/2016/E/com

Dinanzi al Servizio Conciliazione è possibile svolgere il tentativo obbligatorio di conciliazione necessario per l'accesso alla giustizia ordinaria, cioè tentare di risolvere bonariamente la controversia prima di andare in giudizio, così come previsto dalla delibera 209/2016/E/com (Testo Integrato Conciliazione - TICO), che attua l'articolo 2, comma 24, lettera b), della Legge 481/95 e l'articolo 141, comma 6, lettera c), del Codice del consumo.

E' possibile presentare la domanda di conciliazione al Servizio Conciliazione dell’Autorità o agli organismi ADR, via web, posta o fax, direttamente o mediante un delegato, dopo aver presentato reclamo scritto all'operatore e aver ricevuto una risposta scritta ritenuta insoddisfacente o siano decorsi 50 giorni dall'invio del reclamo e, comunque, non oltre un anno dalla data di invio del reclamo stesso. Non è possibile presentare domanda di conciliazione quando, per la stessa controversia:

  • sia già stato avviato o concluso un tentativo di conciliazione;
  • il Servizio Conciliazione abbia archiviato la domanda per rinuncia o mancata comparizione al primo incontro dell'attivante.

SIMECOM si impegna a partecipare per l’esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione da parte del cliente finale.

 

Per maggiori informazioni sul servizio conciliazione e sugli organismi ADR è possibile consultare i seguenti link:

- www.autorita.energia.it/it/consumatori//conciliazione.htm

- www.autorita.energia.it/it/consumatori/ADR.htm

- www.conciliaonline.net/concilia/default.asp?idtema=87